Nasce Progetto Margherita: network per le visite oncologiche in videoconferenza

Le visite in videoconferenza stanno diventando una realtà anche nel nostro paese. Dopo il network di videoconferenza ROMEO per la Radioterapia, creato nel 2014 dal Prof. Valentini del Policlinico Gemelli di Roma, nasce ora a Torino un network di videoconferenza anche per le patologie ossee oncologiche.

Lo scorso 28 aprile, nell’aula magna del CTO di Torino, è stato presentato il Progetto Margherita, un network di videoconferenza concepito per condividere, tra i reparti di Ortopedia in Piemonte e Valle d’Aosta, gli esami dei pazienti affetti da tumori ossei.

I medici dell’Ospedale Città della Salute e della Scienza di Torino considerano il network creato con il Progetto Margherita una vera rivoluzione per l’oncologia in Italia, in quanto per la prima volta i pazienti potranno restare negli ospedali dove sono ricoverati invece di essere costretti a spostarsi da un ospedale all’altro per sottoporsi agli esami.

Grazie al collegamento in videoconferenza tra i vari ospedali della regione, le visite potranno essere svolte a distanza, evitando così ai pazienti di affrontare i cosiddetti “viaggi della speranza”, faticosi e spesso anche dispendiosi. I medici potranno inoltre scambiarsi pareri in tempo reale nel corso delle visite in videoconferenza, contribuendo al miglioramento delle cure dei pazienti oncologici.

Le procedure stabilite dalla Società Italiana Ortopedia e Traumatologia per le visite in videoconferenza verranno condivise tra i vari ospedali attraverso un’attività di consulenza svolta dai medici di Ortopedia Oncologica e Ricostruttiva che è diretta dal Dott. Raimondo Piana.


VUOI PROVARE GRATIS I NOSTRI SERVIZI DI VIDEOCONFERENZA?
Se desideri conoscere la nostra offerta di servizi di videoconferenza in cloud ed effettuare una prova gratis e senza alcun impegno d’acquisto, compila il modulo di richiesta prova gratuita e sarai ricontattato al più presto.
2016-10-12T17:54:31+00:00